Crollo ponte 41 indagati

Pm, numerosi i reati contestati

fonte ANSA
Disastro colposo, cooperazione colposa in omicidio e lesioni, questi i reati contestati.

Sono 41 gli indagati nella filiera di subappalti. Il 9 marzo un ponte sulla A14 crolla causando la morte dei coniugi Diomede che transitavano in quel momento sotto il ponte. Le indagini sono affidate al pm Bilotta la quale ha disposto un'integrazione di consulenza tecnica per accertare le cause del crollo, come atto irripetibile. Il 18 maggio verrà conferito l'incarico. Vengono chiamati in causa i responsabili della filiera di appalti e subappalti. I lavori erano affidatati alla Delabech in subappalto da Pavimental, società controllata da Autostrade per l'Italia. Quindi di fatto si crea una sorta di scatole cinesi di subappalti. I reati contestati sono: il disastro colposo, la cooperazione colposa in omicidio, le lesioni colpose ai danni dei tre operai romeni rimasti feriti, lesioni gravi commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Mahè Mengarelli

Categoria:

Regione: